25+ Cose da vedere in Portogallo

portogallo cosa vedere
Foto di: Frank Nürnberger / Pixabay

Il Portogallo rappresenta l’ultima nazione dell’Europa Occidentale ed è un territorio ancora tutto da scoprire.

Visitandolo da una parte all’altra, si incontrano una varietà di ambienti naturali, tradizioni, stili architettonici e differenti modi di vivere.

Gran parte della sua identità nazionale si è formata lentamente, attraverso i secoli, anche grazie alle guerre con la Spagna, sua grande rivale. Isolato dal resto dell’Europa, il Portogallo ha sempre guardato verso il mare, che l’ha reso una grande potenza economica e marinara.

Oggi è diventato uno stato moderno ed accogliente, ricco di bellezze storiche e paesaggistiche, che attira sempre più turisti, affascinati dalle sue meravigliose spiagge e dalle caratteristiche città d’arte.

Cosa vedere in Portogallo? Di seguito un elenco per non perdere i migliori luoghi di interesse.

Monastero dos Jerónimos

Uno dei luoghi simbolo di Lisbona, dichiarato Patrimonio dell’Umanità nel 1983, il Monastero dos Jerónimos è un tipico esempio di edificio in stile manuelino, costruito con le ricchezze provenienti dai commerci con le rotte dell’est. Esso sorge sul sito dell’Eremo di Santa Maria fondato da Enrico il Navigatore nel 1460; nel secolo successivo fu abbellito da Dom Manuel per commemorare la scoperta di Vasco da Gama della rotta per le Indie. Per questo motivo tutti gli edifici riportano decorazioni marinare ed orientali, scolpiti nella pietra in modo mirabile. Il Monastero fu gravemente danneggiato dal terremoto del 1755, ma molti elementi architettonici sono rimasti intatti. I chiostri si sviluppano su due piani e sono decorati con animali fantastici e figure umane immerse nella vegetazione. Questo monumento si trova nel quartiere di Belém e può essere raggiunto con il tram 15. In estate è aperto dalle 10 alle 18.30, in inverno dalle 10 alle 17.30. L’accesso alla chiesa è gratuito, per i chiostri è previsto un biglietto di 10 euro.

 

Palácio Nacional da Pena

Si trova a Sintra e costituisce uno dei luoghi d’interesse più importanti di tutto il Portogallo. Esso è stato realizzato nel XIX secolo, in stile romantico, ed è caratterizzato da una serie di terrazze colorate, bastioni, statue con figure fantastiche e vari elementi decorativi che lo rendono interessante e singolare. Gli interni non sono da meno e mostrano ornamenti tipici dell’inizio del Novecento. Tutto il palazzo è immerso nella rigogliosa vegetazione del Parque de Pena, nel quale si trovano punti panoramici molto suggestivi. Dalla terrazza della Regina, poi, si può ammirare un spettacolare vista su Sintra, Gli orari di apertura sono dalle 9.30 alle 19.00. Dalla stazione di Sintra può essere raggiunto con il bus turistico 434.

 

Torre de Belém

Fra i monumenti più significativi di Lisbona, Patrimonio dell’Umanità, la Torre di Belém è stata costruita nel 1515, a scopo difensivo sul Tago. Essa, infatti, è un bastione in stile manuelino, con elementi decorativi gotici e bizantini, che lo rendono un edificio di straordinaria bellezza, anche per la posizione in cui si trova e per la vista che offre. Gli interni, tuttavia, sono piuttosto semplici e le sue sale spoglie ed essenziali ne dimostrano l’uso militare. La visita porta sul camminamento lungo le mura di difesa, nella Sala delle Udienza, nella Sala del Re, nella cappella, nella Sala del Governatore e sulla terrazza dalla quale è possibile godere di uno splendido panorama. Lo Torre di Bélem si raggiunge con la metropolitana o con il tram 15. Si può acquistare un biglietto singolo o quello combinato con accesso ad altri monumenti. Con la Lisboa Card si accede gratuitamente.

 

Castello di São Jorge

Il Castello è stato costruito su una collina che domina tutto il quartiere dell’Alfama a Lisbona. Esso venne iniziato dai Visigoti nel V secolo e riadattato dai Mori nel IX secolo. L’edificio, così come appare oggi, fu realizzato nel 1147 da Alfonso Henriques, che riuscì a strappare Lisbona dal dominio dei Mori. Oltre ad essere uno dei monumenti più importanti della capitale, esso rappresenta un ottimo punto di osservazione per ammirarla dall’alto. Il complesso comprende una serie di edifici e per la visita completa è necessario programmare alcune ore; esso ospita anche un museo dove sono conservati reperti provenienti dal sito archeologico. All’interno della Torre di Ulisse si trova la Camera Oscura, una delle attrazioni più curiose del castello. Per arrivare si può utilizzare il mitico tram 28 e poi continuare a piedi. Il castello è aperto dalle 9 alle 18 e l’ingresso è gratuito con la Lisboa Card.

 

Praça do Comércio

Si trova a Lisbona ed originariamente era il palazzo del re, trasformato successivamente in una piazza, oggi fra le più grandi di tutta Europa. Essa nacque dopo il terremoto del 1755 sulle rovine del Palazzo Ribeira, che a quel tempo era fuori delle mura della città. La piazza nel suo insieme è davvero spettacolare; vi sono alcuni punti di interesse sui quali soffermarsi maggiormente e fra questi c’è l’Arco da Rua Augusta, un vero e proprio arco di trionfo con elementi decorativi che richiamano i personaggi più importanti della storia di Lisbona. Molti palazzi che circondano la piazza, poi, hanno un elevato interesse storico ed artistico ed oggi ospitano uffici del governo. Al centro si trova la statua in bronzo di Re Josè I, mentre verso il Tago sorgono due colonne, Cais da Colunas, il passaggio simbolico tra il molo e la città. Si raggiunge facilmente a piedi o con la metropolitana.

 

Cabo da Roca

Rappresenta il punto più occidentale d’Europa e si trova vicino Cascais; esso in antichità era considerato la fine del mondo ed in effetti questo promontorio imponente, selvaggio e spesso burrascoso, è fra i luoghi più suggestivi del Vecchio Continente. L’Oceano Atlantico si infrange con tutta la sua potenze sulle scogliere del promontorio, offrendo degli spettacoli naturali di incredibile bellezza. Sono presenti alcuni sentieri, di varia difficoltà; la passeggiata più semplice, dura circa un’ora e permette di fare un giro delle scogliere, arrivando al pittoresco faro. Cabo da Roca dista circa 15 chilometri da Cascais e 40 chilometri da Lisbona; può essere raggiunto con il bus 403 da Cascais o da Sintra, oppure in auto tramite la N247.

 

Castelo dos Mouros

Le rovine del Castello dei Mori si trovano a Sintra, completamente immerse nel verde della Sierra de Sintra; esso, realizzato dai Mori nel IX secolo, venne abbandonato, cadendo in rovina, con la conquista del Portogallo da parte dei Cristiani. Venne poi restaurato, entrando a far parte dei Giardini del Palazzo de Pena, ma ha mantenuto sempre un’atmosfera suggestiva, sia perché ancora legato ad un passato lontano sia per la magnifica posizione in cui si trova e dalla quale si gode di uno splendido panorama. I Castello dei Mori è visitabile dalle 10 alle 20 in estate e dalle 10 alle 18 in inverno. Il biglietto costa 8 euro. Per raggiungerlo si può usare il bus turistico 434.

 

Ponte Dom Luís I

A Porto si può ammirare un ponte in ferro a due piani, Ponte Dom Luis I, fra i simboli più rappresentativi della città. Esso permette di attraversare il Douro unendo Porto a Villa Nova de Gaia, famosa per i vini. La sua inaugurazione avvenne nel 1886 ed esso serviva per il traffico automobilistico da una parte all’altra, su entrambe i piani. Recentemente il piano superiore è stato chiuso alle macchine per ospitare una linea della metropolitana di Porto. Una curiosità: quando fu costruito il suo arco, che misura 172 metri, era fra i più lunghi al mondo.

 

Quinta da Regaleira

Sintra mostra il suo aspetto esoterico e misterioso in questo Palazzo proprio al centro della città. Quinta da Regaleira, infatti è un complesso che comprende anche giardini, laghetti, piccoli tempi e curiosi pozzi a spirale. Alcune strutture hanno chiari richiami massonici ed erano legate a riti di iniziazione. Tutta la Tenuta da Regaleira è stata realizzata agli inizi del Novecento in stile gotico, manuelino e rinascimentale; si estende su 4 ettari, gran parte dei quali sono coperti da ricca vegetazione. Per arrivare si può prendere il bus 435 dalla stazione di Sintra; la tenuta è aperta dalle 9.30 alle 20 ed il biglietto costa 8 euro.

 

Elevador de Santa Justa

L’ Elevador de Santa Justa fu costruito a Lisbona nel XX secolo; è caratterizzato da uno stile neogotico e per realizzarlo è stato utilizzato lo stesso metallo impiegato per la Torre Eiffel. Con l’ Elevador de Santa Justa si può arrivare rapidamente dal quartiere Baixa alle famose rovine della Chiesa del Carmo. Spettacolare è la vista che si può godere da questo posto, soprattutto su Rossio e sul Castello di Sao Jorge. Esso è aperto tutti i giorni dalle ore 7.30 alle 23, in inverno chiude alle 21. Il costo del biglietto è di 5 euro e, con un supplemento di 1,50 euro si può accedere alla terrazza panoramica.

 

Oceanário di Lisbona

Questo spettacolare Oceanàrio si trova nel Parque das Naçoes ed è il più grande d’Europa. Esso è stato inaugurato nel 1998 come attrazione di punta dell’esposizione mondiale Expo 98, svoltasi a Lisbona. Da allora è fra le attrazioni più visitate della città. Nel suo interno si trova una vasca dalle dimensioni incredibili ed intorno altre quattro vasche più piccole che rappresentano ognuna un oceano, con la flora e la fauna tipiche di quegli habitat. L’Oceanàrio è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19; il biglietto costa 19 euro. Per arrivare si utilizza la metropolitana, scendendo alla stazione Oriente.

 

Parco nazionale di Peneda-Gerês

Questa area è l’unico Parco Nazionale del Portogallo e si trova nella parte nord-est della nazione. Il Parco è caratterizzato da una natura lussureggiante, con boschi, prati e distese di fiori tipici di questa zona. Fiumi, cascate e ruscelli fanno da contorno alle montagne più belle della regione come Peneda, Soajo, Amarela e Gerês, mentre diversi villaggi rappresentano con le loro case e le pittoresche tradizioni, la vera anima del Portogallo. Uno dei punti di partenza può essere Soajo e, spostandosi verso nord ci si può fermare anche a Castro Laboreiro. Nel Parco ci sono anche vari Santuari, delle terme ed un’antica strada romana. Il Parco nazionale di Peneda-Gerês rappresenta una perfetta destinazione per una gita di uno o più giorni.

 

Ponta da Piedade

Vicino a Lagos si innalzano le magnifiche scogliere del promontorio Ponta da Piedade, fra i luoghi più apprezzati e frequentati della regione dell’Algarve. Qui, la natura ha scolpito dei veri monumenti, grazie alla forza del mare e del vento che ha creato, nelle rocce calcaree, bizzarre forme, grotte, archi e pilastri che si ergono maestosi dall’acqua. Per visitare queste scogliere si possono percorrere i sentieri via terra oppure prenotare un tour in barca, che si addentra fin nelle zone più nascoste. Il promontorio è a circa 3 chilometri da Lagos e vi si trovano un faro, negozi di souvenir, un ristorante ed i parcheggio.

 

Cattedrale di Lisbona

Questa cattedrale, come gran parte di quelle del Portogallo, era in origine una fortezza oltre che un luogo di culto. Basta osservare le due robuste torri gemelle merlate che si trovano ai lati della facciata per avere testimonianza di ciò. Fu realizzata nel XII secolo, dopo la conquista dei Mori ed il suo esterno è in stile romanico. L’interno, invece, presenta vari stili architettonici: la navata è in romanico, le finestre a sesto sono tipicamente gotiche, il Presepio è barocco. In alcune cappelle laterali si trovano tombe di personaggi importanti e si aprono i chiostri monastici del XIII secolo. Nel Museo del Tesoro, ospitato nella Sacrestia, sono ospitate molte opere d’arte. L’ingresso è gratuito ed è possibile tutti i giorni dalle 9 alle 19.

 

Convento do Carmo

A Lisbona, poco distante dall’Elevador de Santa Justa nel quartiere Chiado, si trova uno dei luoghi più suggestivi e commoventi della città. il Convento do Carmo. La struttura, in origine realizzata in stile gotico, fu quasi del tutto distrutta dal devastante terremoto del 1755 e, per una precisa scelta, non fu mai più ricostruita. Essa, infatti, ricorda a tutte le generazioni successive gli effetti di quell’evento tanto drammatico che segnò in modo indelebile Lisbona. Vicino al Convento c’è il Museo Archeologico nel quale sono conservati molti reperti che raccontano la storia della città fino al Medioevo. Con la Lisboa Card l’ingresso al Convento è gratuito.

 

Monastero di Batalha

Batalha rappresenta un vero gioiello architettonico ed è uno dei simboli più importanti dell’indipendenza portoghese. Il nome, che significa “battaglia”, si riferisce alla promessa fatta da Re Joao I alla Vergine Maria: un grande monastero, qualora avesse avuto la vittoria sull’esercito castigliano. Nel 1385 egli riuscì nell’impresa e nel 1388 venne edificata un’imponente abbazia domenicana dalle dimensioni davvero maestose. Nella ottagonale Capela do Fundador si trovano le sepolture di Re Joao e di sua moglie Philippa. Fra le principali attrattive ci sono le Cappelle Incompiute, i chiostri reali e la sala capitolare con la tomba del Milite Ignoto della Prima Guerra Mondiale e delle Guerre d’Africa. Batalha si trova ad 11 chilometri da Leira; l’ingresso alla chiesa è gratuito, per i chiostri ed il monastero è previsto un biglietto. Il complesso è aperto dalle 9 alle 18.

Capela dos Ossos

Ad Evora si trova l’Igreja de Sao Francisco, visitata ogni anno da migliaia di turisti incuriositi dalla particolare, quanto macabra, Capela dos Ossos. Essa è stata costruita nel XV secolo da un monaco, utilizzando le ossa di ben 5000 scheletri umani. Teschi e mummie si trovano ovunque e chi entra in questo luogo spettrale è accolto dalla scritta “noi ossa qui presenti aspettiamo le vostre”. Per raggiungere la cappella si attraversa una sala capitolare nella quale sono esposte parti del corpo umano in cera. Si tratta di un’usanza locale ed ognuna di esse rappresenta un ex voto donato dai fedeli che hanno avuto una particolare guarigione o grazia. L’ingresso alla chiesa è gratuito, quello alla cappella prevede un biglietto di 2 euro.

 

Praia Dona Ana

L’Algarve è noto in tutto il mondo per le sue splendide spiagge, ma Praia Dona Ana rappresenta un vero spettacolo naturale. Essa è ubicata a sud di Lagos ed è nascosta tra le scogliere di Ponta da Piedade. La sabbia è dorata e sottile, il mare, al riparo dalle correnti, è di uno splendido colore turchese ed invita a lunghe nuotate. Questa è la spiaggia adatta alle famiglie, grazie anche alla presenza di vari comfort come negozi, ristoranti, bar e docce. Per raggiungerla si può usufruire del trenino turistico o dei servizi bus che partono da Lagos. Per accedere alla spiaggia ci sono due scalinate.

 

Arco della Rua Augusta

L’Arco della Rua Augusta si trova a Lisbona, in Piazza del Commercio, e rappresenta un vero e proprio arco di trionfo che indica l’ingresso ufficiale alla città. Esso, inoltre, collega questa piazza alla Rua Augusta, un’importante via commerciale che porta nel centro storico. Sull’arco si trovano alcun gruppi scultorei che raffigurano quattro importanti personaggi portoghesi, tra cui Vasco da Gama, ed è stato realizzato dopo il terremoto del 1755 come simbolo della rinascita di Lisbona. Chi vuole può salire in cima all’Arco della Rua Augusta per ammirare in tutto il suo splendore la piazza sottostante. Il biglietto costa 3 euro.

 

Palazzo Nazionale di Queluz

Il Palácio Nacional de Queluz, dista da Lisbona appena 5 chilometri ed è un conosciuto come la “Versailles portoghese” per la bellezza degli edifici e la magnificenza dei suoi giardini. Esso fu residenza della Regina Maria I e di altri nobili di epoche successive che ruotavano intorno alla corte. La visita si articola fra i vari saloni ricchi di stucchi dorati, marmi d ornamenti tipici del Settecento e prosegue, poi, nei giardini con cascate, laghetti statue di figure mitologiche. Di particolare bellezza sono la Sala del Trono, la Sala della Musica e gli appartamenti privati della principessa Francisca Benedita. Da Lisbona il palazzo è raggiungibile con il trenino diretto che ferma a poca distanza dall’ingresso principale. Esso è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19 ed il biglietto d’ingresso costa 8,50 euro.

 

Pico do Arieiro

Sulla splendida isola di Madeira, famosa per le sue spiagge, c’è anche un altro luogo da non perdere: Pico do Arieiro, fra le sue cime più alte che, raggiungendo quota 1818 metri, arriva a toccare le nuvole. Naturalmente da qui, con le giuste condizioni meteorologiche, è possibile godere di una vista spettacolare. Esso è piuttosto semplice da raggiungere e vi si trovano numerosi sentieri naturali che rendono Pico do Ariero una delle destinazioni più note e frequentate di Madeira. Gli amanti del trekking troveranno molto stimolante questa escursione che presenta un dislivello di circa 900 m, è lungo 14 chilometri e può essere percorso in 6 ore.

 

Praia do Camilo

Fra le alte scogliere che si affacciano sul mare dell’Algarve, si trova incastonata Praia do Camilo, non lontana da Lagos. L’accesso non è molto agevole poiché bisogna percorrere una scalinata di ben 200 gradini, ma lo spettacolo che si presenta ne vale la pena. A pochissima distanza si trova Ponta da Piedade, un promontorio ricco di grotte, insenature e speroni rocciosi, visitabili sia via terra che via mare, con le barche dei pescatori. Praia do Camilo non è particolarmente grande, ma la sua sabbia dorata ed il mare cristallino sono molto apprezzati dai turisti. Essa è stata spesso insignita delle Bandiera Blu; nelle vicinanze ci sono un parcheggio ed un punto di ristoro.

 

Santuario di Fátima

Fatìma è uno dei principali luoghi di culto della Chiesa Cattolica e sorge dove il 13 maggio 1917 i tre piccoli pastori videro la Vergine Maria su una quercia; Ella annunciò loro catastrofi e disastri che avrebbero interessato l’umanità e li invitò a pregare per la pace nel mondo. La Madonna si manifestò il 13 di ogni mese fino ad ottobre, giorno in cui, più di 70000 persone giunte sul posto, assistettero al fenomeno inspiegabile del sole che ruotava su se stesso. Da allora, ogni anno, milioni di persone visitano il Santuario di Fatima e sul luogo delle apparizioni è stata costruita una basilica con un grande piazzale antistante, nel quale i fedeli si riuniscono. Nei dintorni si trovano numerosi alberghi per accogliere i visitatori, oltre a negozi di souvenir e ristoranti. Le funzioni vengono celebrate con orari specifici mentre l’accesso alle aree comuni è sempre possibile, anche di notte. Nel museo è custodita la pallottola che ferì gravemente Papa Giovanni Paolo II e che egli offrì alla Madonna come ringraziamento.

 

Casa da Música

Oporto è una città vivace e poliedrica e la Casa da Mùsica dimostra anche una particolare attenzione nei confronti della cultura e dell’arte. La sua architettura non può di certo passare inosservata e l’architetto olandese Rem Koolhaas ha espresso tutta la sua eccentrica creatività nella sua progettazione, avvenuta nel 2001, quando Porto fu Capitale Europea della Cultura. La struttura, da allora, ospita ogni genere di evento musicale, dal più tradizionale fado al jazz, dal rock alla musica classica e concertistica. Ogni anno il cartellone di eventi è particolarmente ricco e nutrito, per cui gli amanti di questa forma di arte non possono esimersi dall’assistere almeno una volta ad uno degli spettacoli in programma.

 

Costa Nova do Prado

Non lontano da Aveiro si trovano alcune delle spiagge più belle del Portogallo e, fra queste, c’è Costa Nova do Prado, caratterizzata da sabbia dorata e case dalle facciate a strisce. Essa si raggiunge facilmente dalla città con i mezzi pubblici oppure si può noleggiare una bicicletta ed usare un mezzo molto più ecologico e salutare. Costa Nova era un paese di pescatori oggi è diventata una rinomata località turistica, fra le mete più ambite dagli appassionati di surf, kitesurf e windsurf per la presenza frequente di onde e vento. Colpiscono, poi, le case colorate in modo vivace ed allegro e non è possibile andar via senza aver scattato numerose foto ricordo. Aveiro, inoltre, è conosciuta come la Venezia del Portogallo per i numerosi canali che l’attraversano e vale la pena fare anche un tour per questa città.

 

Pescadores Beach

Pescadores Beach è una delle spiagge dell’Algarve, nelle vicinanze del centro storico di Albufeira, una delle località di villeggiatura più note del Portogallo, che si sviluppa in gran parte sulle alte scogliere che caratterizzano tutta la zona. Questa spiaggia è adatta alla famiglie con bambini perché è facile da raggiungere, comoda e con ogni genere di comfort. Sono disponibili ristoranti, bar, noleggio lettini ed ombrelloni, parcheggi e docce senza contare la presenza di vari negozi e di un parco giochi acquatico. L’ingresso al mare è poco profondo, quindi adatto ai bambini e sul litorale si possono noleggiare pattini e pedalò. Pescadores Beach si raggiunge con scale mobili, ascensore o un tunnel fra le rocce.

 

Mercato Dei Lavoratori

Il Mercato dei Lavoratori o Mercado dos Lavradores si trova proprio nel centro di Funchal e rappresenta una delle attrazioni turistiche più pittoresche ed apprezzate di Madeira; colori, profumi e folklore si fondono per dar vita ad uno spettacolo sempre nuovo. Esso fu realizzato intorno al 1930 in stile art decò unito al modernismo. Qui vengono venduti tutti i prodotti tipici dell’isola, dalla frutta alle spezie, dalla carne al pesce. Le bancarelle si trovano su due piani e le pareti interne sono rivestite dai tipici azulejos. Molte delle donne che vendono la loro merce, poi, indossano costumi tradizionali del folklore e ciò rende ancora più interessante una visita a questo mercato.

Lascia un commento

Chiudi il menu