20+ Cose da vedere e fare a Penang – Malesia

penang malesia cosa vedere
Foto di: Khalzuri Yazid / Flick

Esistono luoghi che sono in grado di regalare emozioni del tutto speciali; sono terre lontane e dal sapore esotico nelle quali paesaggi mozzafiato abbracciano una storia secolare.

Sono luoghi in cui la tradizione e la cultura si esprimono attraverso un patrimonio archeologico di elevatissimo pregio, ma sono anche spazi in cui un passato millenario convive con una sorprendente modernità.

La Malesia, situata nel Sud Est Asiatico, è una terra densa di contraddizioni e ricca di significato; i viaggiatori che l’hanno raggiunta raccontano di scenografie naturali di preziosa bellezza, di ambienti selvaggi, di spiagge tropicali e di una cultura eterogenea frutto dell’unione improbabile ta culture diverse ed etnie lontane.

Il nostro viaggio, oggi, ci porta alla scoperta dello Stato di Penang, non lontano dallo stretto di Malacca che ci accoglie e ci affascina con la sua cultura ancestrale ed il suo presente moderno. L’isola si presenta con il suo abito migliore e ci regala siti archeologici di grande valore ed una natura rigogliosa.

In un tripudio di profumi esotici e di sapori unici, andiamo alla scoperta delle bellezze imperdibili di Penang.

Kek Lok Si Temple

Il Kek L’ok Si Temple di Penang è senza dubbio una delle attrazioni più conosciute dell’isola. Si tratta di un vasto tempio buddhista la cui costruzione ebbe inizio sul finire del XIX secolo.
Il sito geologico che lo accoglie è un luogo prediletto nell’ambito geomantico (la divinazione attraverso la terra) ed è il luogo prescelto da monaci e religiosi per la preghiera e la meditazione.
Se avrai occasione di visitare il luogo durante il periodo di Capodanno, verrai accolto da una suggestiva processione di lanterne illuminate e non potrai fare a meno di lasciarti affascinare dalle attrazioni principali. Le immense sale di preghiera e la celebre Pagoda ti sapranno ammaliare con un fascino esotico ed una intensa spiritualità.

George Town

Se sei un viaggiatore curioso, la capitale di Penang, George Town è una meta assolutamente imperdibile. La vivace cittadina situata nella zona nord orientale dell’isola rivela un curioso connubio tra una solida tradizione e un’inaspettata modernità.
Dichiarata Patrimonio dell’Unesco per le sue pregevolezze, George Town è una città multi etnica ove convivono in modo pacifico le molteplici anime della sua storia. La storia coloniale della città riemerge nel suo splendido centro storico mentre ci si scontra con un sorprendente mix religioso che affianca templi buddhisti e induisti, moschee e chiese cattoliche.
Se sei un amante della tradizione culinaria orientale, qui,potrai trovare una delle migliori espressioni della cultura culinaria malese.

Penang Hill

Si tratta del punto più alto dell’isola dal quale lo sguardo può abbracciare un panorama magnifico. La vista di George Town dall’alto è semplicemente unica.
La vetta offre la possibilità di effettuare degli scatti fotografici mozzafiato (se andate al mattino, però, avrete il sole in faccia), passeggiare nel verde, godere delle attrazioni che la zona offre e ripararsi dalla calura.
Per gli appassionati di ingegneria la funicolare di accesso rappresenta una vera e propria eccellenza nel settore delle infrastrutture mentre per chi non ama troppo la folla e le lunghe code consigliamo una visita al mattino presto per sfuggire alla ressa opprimente che si può incontrare nelle ore maggiormente di punta.

Leon San Tong Khoo Kongsi

Testimone della cultura cinese in terra malese, il Leon San Tong Khoo Kongsi di George Town è, letteralmente, la casa del clan di Khoo.
E’ un luogo riccamente decorato con elementi lussuosi a testimonianza di uno sfarzo antico che ha saputo mantenere inalterato il suo fascino grazie ad un eccellente stato di conservazione.
Non perderti una visita al tempio e, all’interno del villaggio all’edificio delle associazioni, al teatro e alle case originarie.
Una splendida mostra fotografica ti saprà accompagnare a ritroso nella storia ed alla scoperta di una cultura tanto lontana dalla nostra.

Penang Hill upper Station

La Penang Hill Upper Stationè Una vero prodigio ingegneristico. Si tratta di una funicolare che, dalla capitale George Town, si arrampica lungo i pendii delle colline circostanti.
La funicolare viene teleguidata dalla stazione di partenza fino al suo naturale traguardo tra paesaggi arditi e potenziali stazioni intermedie a chiamata.
La sua progettazione parte da lontano: furono i coloni inglesi che, per primi, ebbero l’idea è le competenza per mettere in pista una via di comunicazione tanto moderna per l’epoca.
Il viaggio si snoda in un tempo di circa venti minuti e consente di raggiungere un punto panoramico di eccezionale pregevolezza.

Penang Botanic Gardens

Situati a circa otto chilometri dal centro di George Town i giardini botanici di Penang rappresentano un’interessante esperimento e di studio botanico.
Nati come centro di raccolta e di valutazione sulla possibilità di commercializzazione di piante endemiche sul finire del XIX secolo, oggi i Giardini Botanici conservano un numero elevatissimo di specie che possono essere ammirate seguendo uno dei percorsi a piedi che la struttura offre.
Grandi aiuole ed ampie serre rappresentano il cuore dell’attrazione ove è possibile incontrare anche alcune specie animale locali come le celebri scimmie presbiti dagli occhiali ed i macachi dalla lunga coda.

 Goddes of Mercy Temple Penang

Il taoista dedicato alla Dea della Misericordia Kuan Yin è di origine particolarmente antica. La costruzione fu eretta dai migranti cinesi all’inizio del XIX secolo.
L’edificio, non è troppo grande e neppure eccessivamente lussuoso, ma è denso di significati religiosi.
Durante la tua visita non potrai fare a meno di essere colpito dal contesto; avvolto da profumi intensi di incenso, sarai affascinato dalla devozione che anima il luogo.
La fede, qui, è un elemento tangibile; per i credenti di qualsiasi religione è un impatto emotivo unico, per tutti gli altri un’esperienza erano antropologica degna di nota.

Dhammikarama Burmese Tempio

Si tratta del tempio buddista principale della comunità birmana di Penang. La costruzione si propone non lontana dagli standard tipici del contesto: diversi edifici sono disseminati all’interno di un ampio giardino in cui sorge anche la piscina dei desideri.
Il tempio non è tanto attrattivo dal punto di vista archeologico quanto per la sua dimensione alternativa.
Fede, spiritualità e pace accolgono il viaggiatore che vuole ripercorrere gli antichi sentieri che portano agli insegnamenti del Dhamma buddista.
Le pitture interne sono interessanti, toccante l’incontro con monaci buddhisti disponibili alla conversazione spirituale.

Saint George’s Anglican Church

A testimonianza del contesto multietnico che ci accoglie in Malesia, la Chiesa Anglicana di San Giorgio rappresenta l’edificio religioso anglicano più antico realizzato nel Sud Est asiatico.
Costruita dalla Compagnia delle Indie nel 1817, l’edificio si presenta in un corpo unico bianco che è stato soggetto nel tempo a numerose opere di rinnovamento.
La costruzione rappresenta un vero e proprio spaccato coloniale ed è inserita in un contesto degno di rilievo anche per le architetture circostanti.
Una visita alla Chiesa, soprattutto durante una cerimonia liturgica, rappresenta uno speciale salto a ritroso nella storia.

 Sri Mahamariamman Temple

Situato nella capitale di Georgetown,non troppo distante dalla Chinatown, il tempio induista di Sri Maha Mariamman riflette il ricco patrimonio culturale della città.
La visita al tempio è limitata a mattina e sera. L’apertura del tempio inizia dalla mattina dalle 6 alle 12 e la sera dalle 17 alle 21. Ogni giorno è possibile assistere a delle Pujas (preghiere), la mattina alle 7.30 e la sera alle 18.30, che sono solitamente condotte dai sacerdoti del tempio . Se desideri entrare nel tempio di Sri Mahamariamman, è bene chiedere preventivamente il permesso a qualsiasi sacerdote ed avere cura di di togliere le scarpe prima di entrare nell’edificio.
Il tempio, coloratissimo e ricco di simboli iconografici religiosi, è un’interessante espressione culturale ed un’oasi di pace nella quale fermarsi in riflessione.

 Wat Chaiya Mangalaram Thai Buddhist Temple

Situato di fronte al tempio birmano di Dharmikarama, questo tempio è famoso soprattutto per la statua del Buddha sdraiato (o talvolta chiamato Buddha dormiente d’oro). È abbastanza grande ed è noto come il terzo più grande nel suo genere. Oltre a questa statua, ci sono diverse statue di Buddha più piccole e divinità thailandesi, tra cui il Buddha a quattro facce.
Proprio di fronte all’edificio del tempio, ci sono grandi draghi colorati a mosaico che sorvegliano la porta. Il luogo è molto piacevole dal punto di vista del pregio architettonico ed si presta a sessioni fotografiche del tutto originali.

 Gurney Drive Hawker Centre

Se sei amante della tradizione culinaria malese (e non solo) il Gurney Drive Hawker Centre è un luogo che non devi assolutamente trascurare.
Si tratta di un grosso centro nel quale si ritrovano numerosi venditori ambulanti che, con le loro bancarelle, propongono ad un vasto pubblico una sorta di street food in grande.
Potrai trovare il giusto connubio tra cibo cinese, malese e tradizione locale. Il settore Halal, sempre molto affollato, consente di assaggiare le specialità malesi che hanno nei frutti di mare un vero protagonista assoluto. Ti consigliamo di valutare sempre con attenzione i prezzi esposti per non incorrere in brutte sorprese poiché la tradizione culinaria riservata al turista non è troppo a buon prezzo.

 Penang Floating Mosque

La moschea galleggiante è una costruzione originalissima. Deve il suo nome al fatto che l’edifico appare costruito su una palafitta sul mare e quando avanza l’alta marea pare sospeso sull’acqua. L’edificio è situato in una zona caratteristica, vicino è possibile ammirare le attività dei pescatori locali.
L’accesso alla Moschea, luogo di ritrovo e di preghiera per il popolo Mussulmano, è consentito soltanto con un abbigliamento adeguato. L’interno è decorato riccamente; un’alta cupola domina l’edificio e d il contesto complessivo rimanda a sensazioni di tranquillità e piacevolezza.
La Moschea è ben collegata con il centro cittadino ed è un luogo interessante da visitare anche per esplorarne i dintorni assolutamente caratteristici.

 Arulmigu Balathandayuthapani Temple

Il nuovo tempio Arulmigu Balathandayuthapani, in cima alla collina, è stato aperto al pubblico nel 2012 e regala una splendida vista su George Town.
È un tempio indù e il suo scopo principale è quello di servire la comunità indù di Penang, ma come attrazione turistica ha il potenziale per essere l’equivalente di Penang Batu Caves (anche se qui non c’è grotta).
Il scintillante color crema del tempio a sette piani, domina la cima della collina e può essere facilmente individuato da lontano. La struttura architettonica è imponente e maestosa.
Per raggiungere la cima devi armarti di sana pazienza: devoti e turisti, infatti, debbono scalare 513 gradini. Una rampa di scale separata per le persone che scendono dal tempio consente di alleviare la congestione turistica soprattutto durante i periodi di punta come il Festival di Thaipusam, quando ci si può attendere fino a 700.000 devoti.
La fatica per l’ascesa sarà comunque ripagata da un contesto assai gradevole. Da non perdere.

 Temple Of Nine Emperor

Il Nine Emperor Gods Temple è uno dei templi più grandi di Butterworth. Dedicato ai costumi dei Nove Imperatori dei Taoisti, nel corso degli anni ha subito diversi rifacimenti. È iniziato come un piccolo edificio sparso su un appezzamento di terreno in affitto nel 1971 ed è stato completato nel 2000, con un notevole dispendio economico.
I Nove Dei Imperatori, che si ritiene abitino nelle stelle, sono i figli di Padre Imperatore Zhou Yu Dou Fu Yuan Jun e Madre del Grande Merlo Acquaiolo Dou Mu Yuan Jun (Regina del Cielo). La loro popolarità è,nel tempo, diminuita ma a Penang c’è un ancora un piccolo gruppo di fedeli che rende ancora omaggio a queste divinità.
Conosciuto anche come Rumah Berhala Tow Boo Kong, l’elaborato tempio si affolla di devoti durante l’annuale Festival dei Nove Imperatori che ha luogo il nono giorno del nono mese lunare quando gli spiriti dei Nove Dei Imperatori scendono dalle stelle sulla terra e conducono in tranche i devoti.

 City Park

Il City Park, noto anche colloquialmente come Youth Park, è un parco urbano nella città di George Town a [Penang], in Malesia. Situato vicino ai giardini botanici di Penang, il City Park è stato aperto nel 1972 come area ricreativa e polmone verde per i residenti della città.
Fedele al suo nome, il City Park contiene vari servizi ricreativi, come campi da gioco, una pista di pattinaggio, piscine, un angolo di graffiti, percorsi di riflessologia e un auditorium all’aperto, tutti aperti al pubblico. Il parco è gestito dal Consiglio comunale dell’isola di Penang ed è un luogo ideal dove ritemprarsi e consumare piacevoli pic nic.

 Sky Walk

Un’attrazione poco nota e pubblicizzata, ma assolutamente unica nel genere. Se non soffri di vertigini, ti consigliamo di camminare sulle nuvole grazie a questo pavimento in vetro che garantisce emozioni ed adrenalina. Il paesaggio è mozzafiato e si tratta di un luogo esclusivo nel quale fare delle splendide sessioni fotografiche.

 Teluk Bahang Beach

La spiaggia di Teluk Bahang è conosciuta come la Baia delle Braci. La spiaggia si trova nei pressi di Teluk Bahang un tranquillo villaggio di pescatori assai isolato. La sua spiaggia è deliziosa con sabbia bianca ed un mare cristallino. Le sue peculiarità attraggono numerosi turisti che amano immergersi in un ambiente denso di serenità. Ti consigliamo di impegnare il tuo tempo assaggiando le prelibatezze pescare al momento e cucinate in uno dei locali presenti nella zona.Il mare, benché attrattivo, è ricco di meduse.

 Bukit Hijau

Si tratta di un sentiero situato sul retro della zona di Jalan Tembaga; il percorso a piedi non è troppo difficile ed ha un tempo medio di percorrenza di circa 35 minuti. Il percorso è prevalentemente all’ombra e consente di godere di un paesaggio affascinante ed assaporare un po’ di ristoro dalla calura. Non ci sono troppi servizi lungo il cammino per cui non dimenticare una bottiglia d’acqua.

 Batu Lanchang Market

Il mercato di Batu Lanchang è ospitato all’interno di un complesso di mercato a due piani a Batu Lanchang. Come per la maggior parte dei mercati in Malesia, il piano terra ospita il mercato umido mentre al piano superiore si trova una sala polivalente. Potrai trovare buona varietà di verdure e carne fresche, ma non mancano anche i piatti tipici tradizionali.

 Mahindarama Buddhist Temple

L’edificio religioso è un centro di devozione buddhista; comunemente noto come il “Tempio del Latte” è meta di preghiera da parte degli studenti locali confidando che il cosiddetto “Buddha del latte” possa aiutarli nell’ottenere un risultato scolastico migliore.

 George Town’s weekend market

Il mercato settimanale di George Town è un tripudio di colori, suoni e luci esotici confusi in un brulichio di una folla composta. Passeggia senza tempo e senza meta fra le bancarelle del luogo per scoprire uno spaccato del cultura malese più profonda.

 

Lascia un commento

Chiudi il menu