35+ Cose da Fare e Vedere a Bali

 

Se cerchi una vacanza che ti permetta di vivere situazioni diverse, dalla serata in discoteca alla pace di un tempio, dalla Spa con i massaggi alla scalata di un vulcano attivo, Bali è il posto giusto.

Natura lussureggiante, foreste dove ammirare animali in libertà, spiagge, mare trasparente e ottimo cibo: tutto a prezzi abbordabili per un viaggio ricco di scoperte.

Bali è piena di cose da vedere e da fare.

Ha una storia millenaria e si sta modernizzando a ritmi più veloci dei nostri grazie al turismo che, pur avendo per certi versi modificato la cultura, ha consentito all’isola di proiettarsi verso un futuro fatto anche di musei e di innovazioni architettoniche, oltre che di programmi per la conservazione dell’ambiente e delle tradizioni  come l’intaglio del legno, la lavorazione dell’argento e la decorazione delle stoffe.

È anche un posto ideale dove fare shopping e acquistare articoli particolari: gioielli, profumi, spezie, statue, sarong.

Sacred Monkey Forest Sanctuary

La foresta di Ubud e le sue scimmie sono una delle attrazioni preferite dai turisti a Ubud. La foresta è ben curata grazie a un programma comunitario di gestione ed è la casa di molte scimmie, tra cui i macachi dalla coda grigia. Ci si arriva a piedi camminando lungo la strada principale dal centro della città. Oltre alle scimmie che volano tra le liane, ci sono dei bei percorsi da seguire in mezzo alla vegetazione, e templi antichi con statue guardiane ricoperte di muschio. Per chi arriva da fuori, la giornata si conclude di solito con il panorama sul palazzo reale di Ubud e lo shopping al grande mercato dell’arte.

 

Diving al Relitto della USS Liberty

Il relitto della USS Liberty  è un relitto tra i più interessanti del mondo. Fu colpita da un siluro giapponese ed era affondata vicino alla spiaggia di Tulamben. Nel 1963, l’eruzione del vulcano Agung la fece scivolare verso fondali più profondi e ora si trova su un fondale sabbioso in discesa, tra i 5 e i 30 metri. È lunga circa 130 metri e la parte più in superficie e facilmente visibile anche con lo snorkeling mentre quella a 30 metri richiede immersioni più equipaggiate. Alcuni tour operator  organizzano anche delle interessante immersioni notturne.

 

Ulun Danu Bratan Temple

Pura Ulun Danu Beratan, o Pura Bratan, fa parte di una serie di templi particolari che si trovano in Indonesia: i templi dell’acqua. È situato sulle rive del lago Bratan nelle montagne vicino ar Bedugul. I templi dell’acqua servono all’irrigazione di tutta la regione e il lago Bratan è la riserva più importante. Costruito nel 1633, in questo tempio vengono periodicamente celebrate cerimonie d’offerta in onore della dea balinese dell’acqua dei laghi e dei fiumi, Dewi Danu,. È anche chiamato “il tempio sul lago” perché quando il livello dell’acqua del fiume sale il tempio sembra galleggiare. Il lago Bratan è conosciuto come il lago della montagna sacra poiché si trova nella regione più fertile dell’isola di Bali.

 

Jatiluwih Green Land

Le terrazze di coltivazione del riso di Jatiluwih ricoprono una vasta area creando un panorama spettacolare, famoso quanto quello del Monte Batur o della caldera di Kintamani. Situate nella parte ovest di Bali, lontano dalla zona sud più turistica, offrono pace e possibilità di scattare fotografie spettacolari, con il villaggio ai piedi del Monte Batukaru e le cime delle montagne sullo sfondo. La gestione della distribuzione dell’acqua da irrigazione è affidata a delle cooperative locali, conosciute come ‘subak’ la cui organizzazione risale al nono secolo. Questo ha permesso di conservare il paesaggio e di renderlo un effettivo patrimonio non solo naturalistico ma anche culturale, nella misura in cui permette di preservare anche le realtà lavorative.

 

Aperitivo con tramonto sulla spiaggia di Kuta

Kuta Beach è nella pare ovest dello stretto istmo di Bali ed è la spiaggia più famosa dell’isola. C’è una vasta offerta di sistemazioni d’alloggio, ristoranti e shopping center, ma è comunque molto frequentata, soprattutto da turisti australiani, tra cui molti surfisti. La spiaggia, che è molto ampia, guarda a ovest e i  suoi tramonti sono famosi. Molti locali organizzano un aperitivo con musica, mentre in altre parti della spiaggia c’è chi si siede sulla sabbia a contemplarlo e chi corre a prendere le ultime onde. C’è una zona dove si ritrovano i giocolieri per allenarsi in quella luce speciale e si possono fare foto molto particolari.

 

Visitare il tempio di Tanah Lot

Tanah Lot è uno dei 7 templi hindu dedicati al dio del mare Dewa Baruna di Bali. Sorge su una piccola isola rocciosa davanti al villaggio di Beraban a 20 chilometri da Kuta. Il tempio si raggiunge a piedi camminando in pochi metri d’acqua e trasmette una sensazione di posto selvaggio, sferzato dalle onde e dal vento, come una nave. Nel villaggio di fronte ci sono alcuni negozi di souvenir dedicati alla spiritualità. La giornata di visita quindi permette di passare del tempo in spiaggia, fare il bagno, godere di uno splendido panorama ed entrare in contatto con l’induismo e le sue tradizioni.

 

A lezione di Batik

La decorazione della stoffa con il metodo Batik è un’antica tradizione indonesiana. Consiste nel ricoprire di cera alcune parti del tessuto in modo che non si colorino quando questo viene immerso in uno o più bagni di tintura. L’applicazione della cera è fatta con dei bastoncini e l’abilità nel distribuirla determina la preziosità del disegno. Il governo indonesiano ha deciso di incentivare questa attività artigianale nazionale, e sono molti i laboratori che producono piccole opere d’arte e al tempo stesso offrono corsi per imparare le basi. Prendere lezioni di batik è interessante: ti mette a contatto con la cultura locale e ti insegna la pazienza e la bellezza.

 

Imparare ad intagliare il legno

L’intaglio del legno è una delle principali arti balinesi e sono molti i laboratori che offrono delle lezioni di questa nobile arte. Sembra difficile, ma sotto la guida degli artigiani, che sono sempre estremamente gentili e incoraggianti oltre che pieni di risorse, riuscirai a fare un lavoro molto migliore di quello che avresti creduto. Anche i bambini si divertono molto in queste attività ed è una buona occasione per tenerli occupati e regalare loro un’esperienza costruttiva. Spesso assieme alla lezione è previsto un pranzo a base di piatti locali, consumato insieme agli artigiani.

 

Fare un giro per le strade di Ubud

Le strade di Ubud sono piene di negozi di artigiani e qui si può tentare di fare qualche buon affare comprando pezzi unici. Dipinti, sculture in legno, ornamenti e oggetti di vario genere. Alcuni hanno il prezzo, ma molti altri no: questo significa che dovrai contrattare e probabilmente sudare sette camicie per raggiungere il prezzo che ti eri prefissato. Lungo Jalan Raya Ubud, troverai una fila di negozi di vestiti e di abili sarti, capaci di rifare in poche ore il tuo vestito preferito. I posti dove fermarsi per assaggiare qualcosa di particolare sono dappertutto. Quando sarai stanco e vorrai un po’ di pace, continua a camminare sulla strada principale: il Sacred Monkey Forest Sanctuary è solo a 10 minuti.

 

Mangiare Pesce a Sanur

Sanur si trova nella costa est di Bali ed è uno dei posti migliori dove andare a godersi l’alba. Non è distante da Kuta e offre calma e atmosfera rilassata. Essendo un tradizionale villaggio di pescatori ci sono molti locali che offrono pasti a base di pesce. L’aspetto particolare è che qui si è mantenuta la tradizione di un pasto semplice, quindi non stupirti se il menù in alcuni posti prevede solo zuppa di pesce, riso e teste di pesce grigliate o pesce fritto. Sono piatti così profondamente intessuti nella cultura locale che hanno sapori incredibili e perfetti: una vera esperienza sensoriale a prezzi estremamente economici.

 

Mount Kawi

Il complesso del Gunung Kawi Temple chiamato anche Pura Gunung Kawi è uno dei siti archeologici più famosi di Bali e comprende una serie di antichi bassorilievi scolpiti nella parete di una rupe. Il sito principale si affaccia sul sacro fiume Pakerisan, che scorre anche dal Tempio di Tirta Empul un chilometro a nord. Dall’altra parte del fiume si trovano altri templi indù. Il complesso del tempio si trova facilmente, a poche centinaia di metri a est dalla strada principale Jalan Raya Tampaksiring, da dove si prosegue a piedi fino a una passerella pavimentata che è fiancheggiata da negozi d’arte. Come in molti altri templi, c’è una “scalata” fisica e spirituale da percorrere:  oltre 300 gradini per raggiungere il centro del luogo sacro.

 

Bali Treetop Adventure Park

Il Bali Treetop Adventure Park è una struttura all’aperto all’interno dei giardini botanici Eka Karya a Bedugul. Ci sono dei cavi sospesi in alto per percorrere la foresta tra le cime degli alberi con imbracature e moschettoni. C’è un circuito dimostrativo in cui puoi affinare le tue abilità e migliorare la tua padronanza dell’attrezzatura. In tutto il parco, puoi scegliere 9 Percorsi Avventura di vario grado di difficoltà. I cavi sono ad altezze diverse (2-20 m) e oltre a questi ci sono ponti sospesi, reti, salti con le liane, altalene volanti e la caduta libera guidata, attaccati a una corda.

 

Comprare dell’argento a Celuk

Celuk è un villaggio che ha una lunga storia di artigianato dell’argento. Qui ci sono decine di negozi che vendono gioielli di ogni tipo ai turisti. Al tempo stesso, proprio le richieste e le aspettative dei turisti hanno modificato la manifattura, quindi si trovano spesso un po’ gli stessi modelli dappertutto. I prezzi sono ancora abbastanza convenienti, ma per fare l’affare, sia dal punto di vista del prezzo che del tipo di manufatto acquistato, è necessario conoscere bene le usanze, i modi di trattativa e il prodotto stesso. Qui fanno acquisti anche molti grossisti d’occidente. Più prodotti acquisti e più pazienza hai, migliore sarà il prezzo che riuscirai a spuntare.

 

Ammirare le scimmie al Monkey Forest

Vicina alla città di Ubud, questa foresta è il rifugio di molti macachi dalla coda grigia che passano la giornata nel loro habitat naturale facendo molte cose interessanti. È facile trovarli sul percorso, che dormono sui sentieri o aspettano di essere ammirati dai turisti con una chiara consapevolezza di essere al centro dell’attenzione. Si dondolano sulle liane in evoluzioni fenomenali e mangiano banane, buttando spesso le bucce contro i turisti. Sono animali curiosi e intelligenti, quindi lo stupore nell’osservarsi è reciproco. Informati sulla loro alimentazione e fai attenzione a non lasciare cibo che possa danneggiarle e a non lasciare oggetti con i quali possano farsi male.

 

Visitare Ubud

Ubud è il cuore culturale di Bali. A solo un’ora dall’aeroporto, in mezzo alle montagne, ed è la città di una delle famiglie reali dell’Indonesia. La zona circostante è punteggiata di villaggi i cui abitanti di dedicano prevalentemente all’artigianato, quindi oltre a una città ricca di monumenti, musei di arte tradizionale e moderna situati in strutture dal sorprendente design, troverai decine di negozietti che vendono souvenir particolari. Ci sono anche molti templi, come il Sarawasti, circondati da giardini lussureggianti e stagni ricoperti di fiori di loto. I migliori spettacoli di danza balinese sono qua, nei teatri all’aperto della notte tropicale.

 

Rilassarsi nella spiaggia di Canggu Beach

La spiaggia di Canggu è situata all’incirca tra Seminyak e Tanah Lot. È un popolare ritrovo di surfisti e ha diverse spiagge di sabbia nera tra cui Berawa che confina a nord con la spiaggia di Batugiel, Batu Bolong, Batu Mejan alias “Echo Beach”, Pererenan, Seseh e Mengening a sud di Tanah Lot. Dietro alla spiaggia ci sono risaie, campagna verde e rilassante, cosa che la rende uno dei posti preferiti di villeggiatura dei balinesi espatriati all’estero e che tornano a casa a godersi le vacanze. Troverai molte strutture di lusso e con ottimi servizi, oltre a ottimi bar e ristoranti adatti soprattutto a una clientela giovane e dinamica.

 

Visitare il Bali Bird Park

Il Bali Bird Park si trova nel villaggio di Batubulan, Gianyar Regency. È un parco giochi divertente che affascinerà gli amanti degli uccelli. Due ettari di bei giardini tropicali offrono una piacevole passeggiata tra quasi un migliaio di uccelli esotici dell’arcipelago indonesiano e di tutto il mondo. Molte delle varietà di uccelli vivono insieme e vagano liberi sui posatoi degli alberi e negli stagni che si trovano in tutto il parco. Oltre all’attrazione principale, l’adiacente Reptile Park offre un vasto assortimento di esemplari di rettili e anfibi. È anche possibile osservare il drago di Komodo e altri esemplari, tra cui pitoni, lucertole, gechi, rospi, rane, tartarughe e coccodrilli.

 

Trekking sul monte Batur

Si sale tradizionalmente sul monte Batur sotto un cielo stellato per ammirare l’alba sull’isola e i vulcani. Il trekking è abbastanza impegnativo, una salita di 2 ore, ma con una vista spettacolare delle colate laviche, del Lago Batur, del Monte Abang e del Monte Agung. Dopo l’escursione ci si può rifocillare e rilassarsi nelle sorgenti di acqua calda. Prima del tour le guide forniscono un briefing di sicurezza completo e una torcia elettrica. Nelle giornate limpide si vede anche il Monte Rinjani di Lombok e il lago Batur, oltre ad avere una vista spettacolare sul paesaggio circostante continuamente rimodellato dalle recenti colate laviche.

 

Tour di un giorno all’isola di Menjangan

La piccola isola di Menjangan fa parte del Parco nazionale di West Bali. È possibile raggiungerla in barca dal porto di Labuhan Lalang vicino alla spiaggia di Pemuteran. L’isola si estende per circa 3.800 ettari, con le savane che ospitano il raro cervo di Giava, conosciuto localmente come “menjangan” (Cervus timorensis) e che ha dato il nome all’isola. Lungo la costa, acque calme e giardini di coralli ricchi di vita marina offrono immersioni e snorkeling con una visibilità eccellente tutto l’anno. Visitare l’isola di Menjangan richiede l’accompagnamento di una guida e di un permesso del parco, che è possibile organizzare con la maggior parte degli operatori turistici o degli hotel nell’area di Pemuteran Beach.

 

Vedere i delfini a Lovina Beach

Le escursioni per osservare i delfini a Lovina Beach rimangono una delle principali attrazioni naturali di questa tranquilla e rilassante città costiera nel nord di Bali.  In particolare, in questo villaggio, negli anni si è evoluto in fenomeno curioso: pescatori e delfini hanno creato una sorta di alleanza per scovare banchi di sardine. I delfini attendevano la partenza dei pescatori e seguivano le reti per rallentare i banchi, o in altri casi guidavano i pescatori stessi verso altre zone per trovarli. Ancora oggi il legame tra uomini e cetacei è forte e i pescatori portano i turisti a visitare i loro amici, sapendo di trovarli in attesa.

 

Liberare le tartarughe a Kuta beach

A Kuta beach accanto alla torre del Balawista Lifeguard c’è un vivaio di tartarughe marine e una struttura educativa nota come Kuta Beach Sea Turtle Conservation. Avviata con lo scopo di proteggere le tartarughe marine e aumentare il loro numero, il sito ha rilasciato decine di migliaia di piccoli nel corso degli anni. Il centro di conservazione si prepara per la stagione riproduttiva nei mesi di giugno e luglio, quando migliaia di uova di tartaruga si schiudono nella sabbia di Kuta. Grazie ai contributi della Sea Turtle Society, è stato possibile coinvolgere le comunità locali e i visitatori come volontari.

 

Visitare il museo di Don Antonio Blanco

Il Blanco Renaissance Museum è la casa e lo studio del defunto maestro filippino Don Antonio Blanco. Situato su una collina che domina la lussureggiante valle di Campuhan, ospita dipinti, collage e poesie illustrate, insieme a opere litografiche del suo soggetto preferito: donne nude balinesi. La residenza privata e lo studio possono essere visitati con un tour su prenotazione. La bella collezione, i giardini curati e il raffinato ristorante, fondato nel nome della defunta moglie dell’artista e musa ispiratrice, costituiscono una sosta ideale per la tua visita di Ubud.

 

Tegenungan Waterfall

La cascata di Tegenungan è una delle mete preferite dagli amanti della natura e si trovano a metà strada tra Ubud e il capoluogo di Bali, Denpasar. Arrivare alle cascate è una piacevole passeggiata lungo le strade del villaggio fiancheggiate da distese di risaie verdi su entrambi i lati. Alla fine della strada c’è un parcheggio, le biglietterie e negozi di arte e souvenir, insieme a piccole bancarelle locali che vendono snack e bevande fredde. Superata questa parte le cascate sono a pochi minuti a piedi lungo il sentiero alla fine del quale ci si trova all’improvviso in un panorama verdissimo. La portata d’acqua è impressionante. Si può scendere alla pozza per fare un tuffo.

 

Tegallalang Rice Terraces

Probabilmente hai già visto il paesaggio di Tegallalang, uno dei panorami verdi più fotografati al mondo. Sono le risaie della regione di Ubud, disposti a terrazze e che hanno sfumature cangianti di verde brillante e che sembrano estendersi all’infinito lungo la pianura. I villaggi della zona sono dediti all’agricoltura e all’artigianato, infatti troverai molti negozi lungo la strada che vendono sculture in legno e dipinti e poster che raffigurano questo paesaggio, che cambia in base alla luce del giorno e della situazione atmosferica. È una delle escursioni più apprezzate e indimenticabili di Bali.

 

Guardare la Kecak dance

La danza Kecak, o “Tari Kecak” è stata creata intorno al 1930 ed è ora riconosciuta a livello internazionale come una delle migliori tre danze di Bali (assieme alle danze Barong e Legong). Non ha altro sottofondo musicale o accompagnamento oltre al canto dei ballerini maschi, che intonano un coro poliritmico pronunciando la parola “keh-chack” durante l’esibizione. È detta anche danza del canto della scimmia o danza del fuoco, perché a volte si usa un braciere nello spettacolo. La danza si ispira all’epopea indù Ramayana ed è presente nel programma di intrattenimento di quasi tutte le sedi di cultura e arte balinese.

 

Intagliatori di pietra a Batubulan

La scultura in pietra è un’antica tradizione dell’Indonesia e ad essa si devono le statue che decorano prima i templi e oggi molti luoghi moderni di ritrovo, come edifici pubblici o alberghi. Il centro di questa attività è il villaggio di Batubulan. Inizialmente si producevano figure tradizionali appartenenti all’epopoea Ramayana. Solo con l’arrivo di nuovi materiali i lavori si sono allargati a comprendere altre raffigurazioni, Mahabharata e altri. Il peso e l’imballaggio necessari al trasporto di queste opere non le rende facilmente acquistabili dai turisti, che preferiscono le statue in legno per motivi soprattutto pratici. Ma osservare il lavoro degli artigiani e statue gigantesche appena sbozzate è comunque emozionante.

 

Trascorrere 2 giorni a Nusa Dua

Nusa Dua è stata progettata da zero per essere un tipo di destinazione turistica “tutto incluso”. È l’area più esclusiva e curata dell’isola, sorvegliata e amministrata da una compagnia statale. Oltre ai resort di lusso, troverai un complesso commerciale esclusivo, il Bali Collection,  e un campo da golf a 18 buche. Se sei un amante dell’arte, puoi ammirare la vasta collezione di artefatti al Museo Pasifika.Puoi goderti una bella distesa di spiagge di sabbia bianca sulle quali puoi fare anche passeggiate sul cammello e nell’insieme è il posto migliore dove farti coccolare in completo relax.

 

Rafting nel Ayung River

Il fiume Ayung è il più lungo di Bali e corre nella foresta pluviale, dove si possono avvistare uccelli esotici e fauna selvatica. Il Rafting, da fare durante la stagione secca, garantisce sicurezza e divertimento tra grotte, cascate nascoste e risaie. Con un po’ di fortuna si riesce ad avvistare il martin pescatore blu. Il percorso di rafting è di 10 chilometri e dura due ore. Ci sono rapide di livello 2 e 3, che sono adatti a persone non esperte o a bambini. C’è sempre una guida professionale che fornisce le istruzioni durante il percorso.

 

Rilassarsi in una Spa

Le Spa di Bali sono famose per i loro trattamenti di lusso e l’atmosfera piacevole tra giardini e sistemazioni eleganti e silenziose. L’ideale per una fuga dallo stress. Molte sono dotate di strutture termali dove è possibile concedersi trattamenti ispirati che utilizzano una combinazione di oli di alta qualità e aromaterapia forniti da terapisti esperti. Diverse località dispongono di grandi complessi di Talassoterapia e trattamenti appositamente studiati per le coppie. Puoi scegliere una Spa al mare o una ritirata in collina e immersa nella foresta tropicale, con finestre che si affacciano sugli alberi e la loro fauna.

 

Visitare gli aeroplani abbandonati

Andando lungo Jalan Bypass Ngurah Rai dall’aeroporto verso Nusa Dua, se guarderai a sinistra, a circa 500 metri da Benoa Square vedrai un bizzarro vecchio Boeing 737 bianco. L’aereo è parcheggiato in un cortile. La cosa buffa è che a Bali di grossi aerei abbandonati e lasciati spesso in mezzo al nulla ne troverai almeno altri tre. Cosa fanno lì? Chi ce li ha lasciati e perché? A volte certi aspetti culturali si apprendono da piccoli particolari: mentre in un Paese come il nostro ci sarebbero molte storie su come siano arrivati, qui nessuno sembra conoscere l’origine del fenomeno, ma da tutti ti sarà detto che saranno presto trasformati in residence o ristoranti.

 

Assaggiare un kopi luwak

Il caffè più costoso del mondo (oltre 100 euro al chilo) potrebbe risultare un po’ impressionante da bere, visto che è ottenuto da bacche di caffè prima ingerite e poi defecate da un viverride che si chiama Civetta delle palme. Il gusto sembra essere meno amaro del caffè tradizionale perché il processo digestivo eliminerebbe certe sostanze dalla bacca. Il successo di questo caffè, forse più per come viene prodotto che per il suo gusto, ha innescato una serie di produzioni analoghe anche in Vietnam e nelle Filippine.

 

Fare surf a Kuta

Diventata un punto di ritrovo per i surfisti di tutto il mondo, la spiaggia di Kuta è grande e affollata, soprattutto di giovani. I centri dove affittare una tavola e prendere lezioni da un istruttore sono numerosi. L’area è particolarmente adatta perché i principianti possono rimanere all’interno della barriera corallina, dove le onde sono più basse, mentre i più esperti si fanno accompagnare in barca oltre di essa, in pieno oceano. Una lezione costa poco e per imparare a divertirsi sulle onde più basse bastano pochi minuti di lezione, quindi se non hai mai provato, questa è l’occasione buona per una giornata di sport alla fine della quale ti aspetta uno dei più dei tramonti di Bali.

 

snorkeling in Amed Beach

La spiaggia di Amed a Bali era un tempo famosa per la tradizionale produzione di sale. Subito dopo aver svelato il suo bellissimo fondale marino, con un naufragio storico che ne ha arricchito le caratteristiche naturali, la spiaggia di Amed è diventata la meta preferita dei subacquei, in particolare la baia di Jemeluk. Amed Beach si estende lungo sette diversi villaggi: Amed, Jemeluk, Bunutan, Lipah, Selang, Banyuning e Aas. Sono tutti sono villaggi di pescatori e  basta chiedere per trovare chi ti porterà a fare immersioni nei punti più belli.

 

Yoga Barn a Ubud

Lo Yoga Barn a Ubud è considerato un punto di riferimento spirituale per i viaggiatori in cerca di una destinazione che si rivolga al loro benessere di mente corpo e spirito. Ci sono molti posti a Ubud che offrono lezioni di yoga di ogni livello, che si tratti di lezioni private, brevi ritiri o soggiorni in centri di meditazione. Lo yoga Barn fa parte di Bali Spirit, un’impresa fondata da Charley Patton, Meghan Pappenheim e la praticante balinese Kadek Gunarta e richiama praticanti di yoga da tutto il mondo, sia principianti, sia istruttori certificati che tengono regolari lezioni come insegnanti ospiti.

 

Dormire in un Jungle resort

I jungle resorts stanno diventando molto popolari. Isolati, immersi nel verde e nei vapori della jungla danno la sensazione di essere sul set di un film. Le camere hanno sempre un terrazzino con vista che si perde tra il fogliame e da cui si possono facilmente vedere scimmie e uccelli, mentre i richiami di animali misteriosi si ascoltano di notte e all’alba. Solitamente c’è anche una piscina e una Spa che offre massaggi. Corsi di cucina e lezioni di yoga contribuiscono a tenere occupati gli ospiti e spesso sono disponibili percorsi nella foresta e passaggi in furgoncino verso la città vicina. Sono posti ideali per rilassarsi veramente immersi nella natura.

Leave a Reply