25 Cose da fare e vedere a Madeira – Portogallo

cosa vedere a madeira
Foto di: Gaby Stein / Pixabay

A circa 500 km dalla costa africana, nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico, esiste un posto dove il blu intenso del mare e il verde smeraldo della fitta vegetazione si sposano; un arcipelago portoghese di isolotti vulcanici, dal clima mite ogni giorno dell’anno, chiamato Madeira.

Se non hai già sentito il nome della regione autonoma di Madeira, è probabile che tu abbia già gustato un bicchiere del famoso vino omonimo.Puoi raggiungere questo meraviglioso arcipelago dal clima subtropicale, con un semplice volo diretto da Lisbona, scelto tra i molteplici voli giornalieri, che in meno di due ore ti porterà verso il capoluogo Funchal.

Con migliaia di turisti che la visitano ogni giorno, diamo un’occhiata alle migliori cose da fare e vedere a Madeira.

Cabo Girão

Questo è certamente il punto panoramico migliore dell’isola in quanto offre una veduta a picco, a strapiombo di tutta l’area e la costa sottostante.

Cabo Girão è un promontorio sull’Isola di Madeira ed una delle più alte falesie europee, con una splendida terrazza panoramica totalmente in vetro, con un dislivello di quasi 600 metri dal mare, dalla quale puoi ammirare un panorama unico e mozzafiato.

Una sfida che vale la pena di affrontare anche se soffrite di vertigini!

Oltre alla splendida veduta, qui puoi trovare la Cappella della Madonna di Fatima, che dal 1931, risulta essere uno dei più importanti luoghi di pellegrinaggio dell’isola.

 

Pico do Arieiro

ll Pico do Arieiro, con i suoi 1.818 metri di altezza è la terza vetta più elevata dell’isola. Si trova nella parte centro-orientale dell’isola di Madera, fa parte del territorio del comune di Funchal, ed è raggiungibile da quest’ultima in soli 30 minuti di auto.

Se ami le escursioni in montagna è un posto che non potrai perderti, anche perché in questo posto ti sarà possibile fare una vera e propria passeggiata sopra le nuvole!

Lungo il sentiero, sempre ben segnalato, per raggiungere il Pico do Arieiro si trova un pozzo in pietra dalla forma di un enorme igloo, il “Poço da Neve” realizzato da una famiglia inglese che un tempo lo utilizzava per conservare il ghiaccio, la neve e la grandine delle montagne.
Dal 2011, sulla vetta del monte invece, si trova una Stazione Radar dell’Aeronautica Militare.

Per la semplicità di accesso, i panorami mozzafiato e i sentieri naturalistici che corrono verso il Pico das Torres e il Pico Ruivo, Il Pico do Arieiro è uno dei luoghi più visitati dell’isola.

 

Pico Ruivo

Il Pico Ruivo, ovvero il Picco Rosso, è la montagna più alta dell’isola, e raggiunge la quota di 1.862 metri e fa parte del territorio del comune di Santana.

Se passate da Madeira non puoi non fare la “vereda” (camminata) da Pico Ruivo a Pico Areiro o viceversa, una passeggiata di circa 3 ore senza dubbio fra le più suggestive, in un sentiero speciale che collega due i picchi e che passa per tunnel scavati nel tufo e scalinate ricavate dalla pietra, dove, alternando le camminate fra le nuvole, potrai godere di differenti scenari e paesaggi che si mostrano lungo il percorso.

Per arrivare al Pico Ruivo dovrai lasciare la macchina a “Achada do Texeira” e proseguire a piedi per circa 30/40 minuti per raggiungere la vetta.

 

Madeira Botanical Garden

Assolutamente da non perdere il giardino botanico di Madeira, una goduria per gli occhi e per l’olfatto!

Situato a Funchal, raggiungibile con una faticosa camminata su per le ripide stradine o con un comodo bus di linea, il giardino botanico offre un’immensa vastità di piante, fiori e frutti da lasciare a bocca aperta.
Vi si può accedere fino alle 19 al costo di 5,5€ e merita una visita approfondita a tutte le sei aree: l’arboreto (raccolta di alberi e arbusti), le piante succulente, gli impianti agroindustriali, le piante medicinali e aromatiche, le palme e cycads.

Aperto al pubblico nel 1960, in precedenza apparteneva alla famiglia di William Reid, include al suo interno il Louro Bird Park, un parco degli uccelli, ed un piccolo museo di storia naturale di tre stanze.

 

Mercato Dei Lavoratori

Il Mercado dos Lavradores è un mercato coperto di frutta, verdura, fiori e pesce a Funchal.
L’edificio fu progettato da Edmundo Tavares e inaugurato il 24 novembre 1940.
La facciata, l’ingresso principale e la zona dedicata al mercato del pesce contengono pannelli di piastrelle raffiguranti temi regionali, eseguiti dall’artista João Rodrigues.

È diviso in una serie di piazze e vicoli più piccoli che vengono utilizzate come luoghi di vendita dai molteplici venditori.

I colori, gli odori ed i suoni che puoi percepire all’interno del mercato, ti trasmetteranno un forte senso di tradizione e familiarità.

Questo luogo è molto amato dalla popolazione locale, tanto da dedicargli addirittura una Noite do Mercado, ovvero Notte del Mercato, il 23 dicembre di ogni anno. In questa occasione è tradizione che i cittadini si incontrino nel mercato cantando canzoni di Natale, ballando e bevendo nei bar vicini, che eccezionalmente rimarranno aperti per tutta la notte per servire bevande tradizionali e in particolare i tradizionali panini Carne de vinha d’alhos (Carne con vino ed aglio).

 

Monte Palace Tropical Garden

Il Monte Palace Tropical Garden occupa una superficie di 70.000 metri quadrati e ospita un’enorme collezione di piante esotiche, proveniente da tutto il mondo, insieme a cigni e anatre, pavoni e polli, che camminano liberi nelle aree principali della proprietà.

All’interno troverai il Monte Palace Madeira Museum, uno spazio espositivo ideale immerso in questo giardino tropicale. Nei tre piani che lo compongono, oltre le sculture contemporanee, potrai vedere una collezione di minerali unica nel suo genere, raccolta dai quattro angoli del mondo.

Una delle caratteristiche più interessanti del Monte Palace Tropical Garden è l’esistenza di una grande collezione di pannelli di piastrelle posizionati lungo i marciapiedi e tra la vegetazione, considerata una delle più importanti del paese dopo quella del Museo nazionale delle piastrelle.

 

Cattedrale di Funchal

Voluta dal Re D. Manuel I, l’Igreja grande (chiesa grande), domina il centro storico allora noto come Largo do Duque.

Inaugurata nel 1514, la chiesa fu elevata al rango di Sé Catedral da Papa Leone X, stabilendo la più grande diocesi del mondo che includeva tutti i territori scoperti dai portoghesi, dal Brasile al Giappone.

La cattedrale, che risulta oggi perfettamente conservata e quasi completamente inalterata da come fu progettata dall’architetto Pêro Anes, ha una facciata semplice con un grande portale gotico circondato da raffinati archivolti.

All’interno, non puoi rimanere impassibile alla bellezza del soffitto intarsiato, uno dei più belli del Portogallo, in legno di cedro dell’isola e lavorato secondo il gusto mudéjar con dorature e intarsi di avorio.

La Cattedrale ci ha regalato anche tesori di grande bellezza e valore storico, alcuni dei quali oggi conservati nel Museo di Arte Sacra, come la grande croce da processione d’argento dorato, donata dal Re D. Manuel I e attribuita a Gil Vicente.

 

Ponta de São Lourenço

Ponta de São Lourenço, dal portoghese “Punta di San Lorenzo”, è il punto più orientale dell’isola di Madeira, si trova all’interno della città di Caniçal nel comune di Machico.

Dal 1982 il promontorio costituito da rocce e vegetazione erbacea, è una riserva naturale con una magnifica vista panoramica sull’Atlantico e spettacolari formazioni di roccia vulcanica; un paesaggio unico a confronto con il resto dell’isola, dove si conservano piante endemiche molto insolite ed una vasta fauna di uccelli, insetti e molluschi. Sotto la scogliera c’è una spiaggia isolata chiamata Prainha, l’unica spiaggia naturale di sabbia nera dell’isola. Molto popolare tra i residenti, è magnifica per nuotare.

 

Santa Catarina Park

Il parco di Santa Catarina è uno dei parchi più grandi di Funchal.

Il sito del parco era originariamente occupato da una cappella, chiamata Cappella di Santa Catarina, costruita in legno nei primi anni del 1400, e poi ricostruita con pietra nel 1600.

I 36.000 metri quadrati del parco, ospitano diverse statue del 1600, e varie voliere dove potrai osservare svariate specie di uccelli.

Il romantico laghetto, meta di turisti ed amanti, contornato da araucarie e altri alberi di origini africane, è il luogo ideale dove pranzare all’aperto in mezzo alla natura.
In questo parco si svolgono concerti ed iniziative culturali, infatti sul versante che dà su Praca do Infante viene montato un palco di notevoli dimensioni.

 

São Vicente Caves

Scoperte nel 1885, ed aperte al pubblico dal 1996, le grotte di São Vicente sono le prime grotte di origine vulcanica ad essere aperte al pubblico in Portogallo.

Queste grotte si sono formate circa 890.000 anni fa da un’eruzione vulcanica a Paul da Serra che è precipitata verso il mare. Pertanto, l’esterno, esposto a temperature più basse, si è solidificato rapidamente mentre il liquido interno ha continuato a formare una serie di tubi di lava, che oggi costituiscono il nucleo delle grotte di São Vicente.
Possono essere visitate seguendo un percorso sotterraneo di oltre 1.000 metri, passando per grotte di altezza che varia tra 5 e 6 metri.

Conclude il tour il Volcano Center, un padiglione che offre una serie di schermi audiovisivi educativi e divertenti che ricreano l’evoluzione geologica delle grotte, l’eruzione di un vulcano e persino una simulazione della nascita delle Isole Madeira.

 

Museu CR7

Oltre alle bellezze naturali elencate finora, Madeira offre ai visitatore il Museu CR7, ovvero il museo biografico dedicato a Cristiano Ronaldo inaugurato il 15 dicembre 2013 dallo Sporting Lisbona.

All’apertura il museo contava 126 trofei disposti in circa 400 metri quadrati.
Di fronte al museo c’è una statua in bronzo di Cristiano Ronaldo realizzata dallo scultore brasiliano Ricardo Velosa.

Tra i trofei da scoprire puoi trovare il Botas de Ouro, per essere stato quattro volte il miglior marcatore in Europa, il Ballon d’or, consegnato per il cinque volte miglior giocatore del mondo e il miglior giocatore portoghese di tutti i tempi, e tutti i trofei vinti da Cristiano nelle squadre in cui è stato, compresa la cinque UEFA Champions League.

E’ presente inoltre un padiglione dove i fan di tutto il mondo scrivono, disegnano, dipingono e inviano omaggi a Cristiano Ronaldo.

 

Nossa Senhora do Monte

La chiesa di Nossa Senhora do Monte, costruita nel XVIII secolo, presenta un’architettura settecentesca e ottocentesca. Nella cappella laterale sinistra si trova la tomba di Charles de Habsbourg, l’ultimo imperatore d’Austria, esiliato a Madera.
Più tardi, a causa della richiesta di culto e di un aumento del numero di credenti, la chiesa fu ampliata. Nel 1748 un terremoto lasciò la chiesa distrutta e fu ricostruita nel 1818.

Sull’altare maggiore è raffigurata la Madonna del Monte, venerata sin dall’inizio dell’insediamento dell’isola di Madeira.

Il 15 agosto si celebra il giorno della Madonna del Monte, patrona della diocesi e della città di Funchal.

 

Fontes Falls

Le Fontes Falls sono un gruppo di 25 cascate situate a Rabaçal, Paul da Serra, sull’isola di Madeira.
L’accesso è possibile tramite la Levada das 25 Fontes.

è forse la camminata in Madeira che offre il miglior compromesso tra qualità degli scenari e difficoltà non esagerate per chi non è abituato.

La cascata principale è alta 30 metri, e si dirama in un gruppo di diversi corsi d’acqua che scendono verticalmente lungo il fianco della montagna.
Ai suoi piedi ci sono rocce coperte di piccole piante e una piccola e spettacolare piscina naturale, il tutto circondato da una grande quantità di alberi di alloro.

 

Christ the King

La statua del Cristo Re, in portoghese: Cristo Rei, nota anche come statua del Sacro Cuore, è una statua Art Déco di Gesù Cristo a Garajau, Madeira.

In questo luogo i cristiani non cattolici venivano gettati dalle scogliere poiché solo i cattolici potevano essere sepolti sull’isola. Questo fino al 1770, quando fu istituito il Cimitero Britannico di Funchal per i cristiani non cattolici.
La statua fu costruita in ricordo della funzione della storia della zona.

La statua fu costruita nel 1927 e consacrata il 30 ottobre 1927.
Finanziato dall’avvocato locale Aires de Ornelas e sua moglie, creato dagli artisti francesi Georges Serraz e Pierre Charles Lenoir.
La statua fu completata 4 anni prima della più famosa statua di Cristo Redentore in Brasile.

 

Praia da Calheta

La spiaggia di Calheta è una spiaggia situata vicino alla città di Calheta, sull’isola di Madeir.
Praia da Calheta è una delle poche spiagge sabbiose di Madeira, con sabbia importata dal Nord Africa.

La spiaggia è protetta dal vento e offre acque sempre più calde rispetto all’oceano circostante, questo perché è racchiusa da una scogliera artificiale che crea una conca riparata.

Qui avrai la possibilità di noleggiare ombrelloni e lettini ad un prezzo economico o di mangiare in uno dei locali tipici che affacciano sulla spiaggia.

 

Miradouro Pico dos Barcelos

Dal Miradouro Pico dos Barcelos potrai gustare un panorama mozzafiato su tutta l’isola, che riuscirai ad ammirare da diverse angolazioni.

Una volta arrivati al parcheggio, tramite una stradina caratteristica con diversi negozi di souvenir ed un bar si arriva a quest’ampia terrazza rotonda che da una bellissima vista dall’alto su Funchal.

Pur essendo uno dei tanti punti di osservazione di Funchal, è forse unico per i panorami che offre dandoti la possibilità di vedere la città dall’alto da diverse angolature, scrutare le montagne che la circondano o gettare lo sguardo fino al porto. Un vero spettacolo.

 

Madeira Story Centre

Madeira Story Centre, è un museo situato nel centro storico di Funchal, dove potrai conoscere tutta la storia di Madeira in modo coinvolgente, grazie a cartelli in 4 lingue, esibizioni realistiche, postazioni interattive, e quiz divertenti!

I contenuti del museo sono rigorosi e dettagliati per darti le migliori informazioni sulla storia e la cultura di Madeira; dalle origini vulcaniche agli idrovolanti, alle scoperte e persino ai feroci attacchi dei pirati, il tutto con precisione certosina.

All’interno troverai anche un grande negozio di artigianato con oggetti regionali e un ristorante tipico situato sulla terrazza panoramica con una capacità di 200 persone per promuovere la cucina di Madeira.

 

Valley of the nuns

La Valle delle monache del comune di Câmara de Lobos nell’arcipelago portoghese di Madeira, è un’area di 25,03 km² nell’interno montuoso dell’isola.
Essendo una delle posizioni più distanti dalla sede municipale di Câmara de Lobos, è geograficamente isolata dalle altre comunità dalle altre scogliere e vette dell’isola, e si può raggiungere solo tramite un tunnel verso sud in direzione di Funchal.

Il nome viene da quando nel 1566 le suore del convento di Santa Clara per fuggire dai pirati che attaccavano Funchal, vi si sono trasferite e nascoste.
Il villaggio è molto isolato e gli abitanti vivono principalmente di ciò che coltivano.

Le castagne locali sono deliziose e sono utilizzate nella cucina di tutti i giorni.
Approfitta dei commercianti locali per acquistare vestiti in vera lana fatti a mano!

 

Casino da Madeira

Il Casino da Madeira è un casinò situato a Funchal, che fa parte dell’hotel Pestana Casino Park. È stato progettato dall’architetto brasiliano Oscar Niemeyer e inaugurato nel 1976.

Un’icona culturale con vista sulla baia di Funchal, offre un numero considerevole di slot machine, che supera i 200.
Il numero totale di tavoli da gioco dal vivo invece è piuttosto ridotto.
E’ aperto dalle 15:00 fino alle 03:00 ed ovviamente è accessibile solo ai maggiorenni!

 

Palheiro Golf

Uno dei campi da golf più belli d’Europa.
Situato all’interno della magnifica tenuta di Palheiro, il campo da golf da campionato a 18 buche, si snoda attraverso un ambiente incontaminato di pini marittimi e boschi botanici ricamati con vegetazione lussureggiante e subtropicale.

A quasi 500 metri sul livello del mare, la posizione è perfetta per osservare lo skyline montuoso di Madeira e sul vasto Oceano Atlantico.
Progettato dal famoso architetto di golf Cabell B. Robinson, questo pittoresco campo riesce a sfruttare appieno il terreno collinare di Madeira, con creste improvvise e valli profonde che offrono una sfida avvincente anche per i golfisti più esperti.

 

Museu Quinta das Cruzes

Il Museo Quinta das Cruzes fu aperto al pubblico nel 1953, riunendo la collezione iniziale di arti decorative di César Felipe Gomes, un collezionista di Madeira.

È costituito dall’ex residenza dei Morgados das Cruzes, dalla Cappella di Nossa Senhora da Piedade e da un bellissimo giardino che comprende l’Orchidea e il Parco Archeologico (costruiti con elementi architettonici da demolizioni di vari edifici).

In questo museo puoi trovare vari oggetti d’arte, mobili portoghesi e stranieri, principalmente inglesi, oltre a vari gioielli, ceramiche e sculture.

La domenica l’ingersso è gratuito, gli altri giorni per accedere a questa bellissima casa nobiliare trasformata in museo si paga 3€.
Se decidi di passarci, ricordati di visitare anche il giardino.

 

Centro das Artes – Casa das Mudas

Il Center for the Arts – Casa das Mudas, è un edificio premiato a livello internazionale per la sua architettura e la perfetta integrazione nel paesaggio.
Si trova a Calheta, nella parte occidentale di Madeira, a poco più di 30 minuti da Funchal.

Progettato dall’architetto Paulo David, nominato per l’edizione 2005 dell’European Contemporary Architecture Award Mies van der Rohe, ha una superficie di costruzione coperta di 12.000 m² ed è stato costruito come ampliamento del Calheta Culture House già esistente.

L’edificio comprende un’area espositiva, auditorium, biblioteca, negozio, caffetteria, ristorante e una vasta area di intrattenimento culturale per officine e laboratori d’arte e un parcheggio sotterraneo da 92 posti.

 

Teleférico do Jardim Botânico

La funivia del giardino botanico si trova a Quinta do Bom Sucesso a sette minuti dal centro di Funchal.

In 9 minuti ti sarà possibile raggiungere Babosas (Monte) dal Giardino Botanico tramite un percorso panoramico con viste privilegiate sulla baia di Funchal e sulla valle di Ribeira di João Gomes, un luogo di rara bellezza naturale costituito da una zona boschiva di Laurissilva.

Questa funivia offre anche un eccellente accesso a Levada dos Tornos, Bom Sucesso e Curral dos Romeiros, famosi centri turistici.

La linea della funivia del Giardino Botanico, con una lunghezza di 1.600 metri e un’altitudine compresa tra 10 e 100 metri da terra, ha 12 cabine, con una capacità di 8 persone ciascuna e può trasportare circa 400 persone all’ora.

 

Piscinas Naturais de Porto Monìz

Le piscine naturali di Porto Moniz sono piscine formate da lava vulcanica, dove il mare entra naturalmente portando acqua cristallina, una spiaggia rurale dove siamo autorizzati a stabilire un piacevole contatto con la biodiversità marina a una temperatura media annuale dell’acqua compresa tra 20 e 21 ° C.

Lo spazio attrezzato, che ha una superficie di 3.800 m², dispone anche di piscina per bambini, un parco giochi e accesso per disabili, ed è aperto tutto l’anno dalle 9:00 alle 17:00 in inverno e fino alle 19:00 in estate.

Questa spiaggia dispone anche di un parcheggio, spogliatoi con armadietti per riporre effetti personali, uno snack bar aperto nella stagione estiva, pronto soccorso, sedie a sdraio e ombrelloni a noleggio.

 

Cabo Girão Skywalk

Le scogliere di Capo Girao sono tra le più alte d’Europa, con una caduta quasi verticale di oltre 500 metri fino ai mari in tempesta dell’Oceano Atlantico.
Queste magnifiche scogliere sono state trasformate in un’attrazione turistica con una passerella in vetro che si estende sulla cima della scogliera. Lo skywalk è perfettamente sicuro, ma il fondo in vetro indurrà lievi vertigini nella maggior parte delle persone sane.
Per chi non se la sente di affrontare questa paura, può attendere i compagni di viaggio girando i negozi di souvenir, o le caffetterie.

Le scogliere di Cape Girao e lo skywalk sono un’attrazione turistica altamente raccomandata di Madeira e, soprattutto, sono assolutamente gratuiti.

Lascia un commento

Chiudi il menu